dentista-sicurezza-covid

Dal dentista in sicurezza (con o senza covid)

Il problema delle infezioni crociate non è nuovo per gli studi dentistici, che infatti da sempre devono garantire un ambiente in totale sicurezza sicurezza sia per i pazienti che per gli stessi operatori.
Prima ancora del Covid 19, da sempre combattiamo la nostra quotidiana battaglia contro altre patologie altrettanto temibili e contagiose: Epatite, HIV, Legionellosi.

Il Covid 19 ha rappresentato per noi una nuova sfida anche per le peculiari modalità di contagio, ma che ci ha stimolato ad implementare ulteriormente i nostri protocolli ed ad estenderne l’efficacia anche nei confronti di nuove minacce
Abbiamo trascorso il periodo di quarantena studiando, aggiornandoci e facendo formazione con tutti i membri dello Studio per assicurarci di lavorare tutti nella stessa direzione.

Abbiamo inoltre fatto degli importanti investimenti anche in nuovi macchinari per la sanificazione, dispositivi di protezione e prodotti disinfettanti per garantire il massimo controllo, gli stessi utilizzati negli ambienti ospedalieri.

Il nostro personale segue le linee guida emanate dagli enti più autorevoli tra cui l’American Dental Association (ADA), US Centers for Disease Control and Prevention (CDC) , l’Istituto Superiore di Sanità e la Federazione Nazionale dell’Ordine dei Medici e Odontoiatri. Queste linee guida vengono costantemente revisionate in base all’evolversi delle conoscenze e pertanto noi stessi periodicamente seguiamo gli aggiornamenti per garantire che l’efficacia delle nostre procedure sia sempre la massima possibile.

Ecco alcuni esempi:

-Tutti noi indossiamo dispositivi di protezione individuale monouso.

Seguiamo inoltre dei rigidi protocolli di vestizione e svestizione per evitare la contaminazione crociata.
-Tutto lo strumentario è avvolto da pellicole monouso per ridurre la contaminazione durante gli interventi
- Alla fine di ogni seduta ogni sala operativa viene isolata per 30 minuti e sottoposta a disinfezione ad alto livello
-Tutte le superfici vengono prima deterse, poi trattate con dispositivi che vaporizzano disinfettante a spettro totale associato a vapore
- L’aria e le superfici vengono poi ulteriormente sanificate con aerosolizzatore a secco. Questo presidio agisce per saturazione immettendo nell’aria, sottoforma di microniche particelle, sostanze disinfettanti che rimangono in sospensione azzerando le cariche microbiche e garantendo la continua azione nel tempo.
-Il circuito idrico è completamente trattato con un sistema ad osmosi inversa al biossido di cloro rendendo assolutamente sicura anche l’acqua utilizzata per gli interventi in bocca, il risciacquo dei pazienti e la detersione degli strumenti.
-Tutti gli strumenti utilizzati vengono decontaminati, imbustati e sterilizzati in autoclave
-Le autoclavi vengono sottoposte a test quotidiani di efficacia e a revisioni periodiche
-La sala d’attesa e le parti non operative vengono regolarmente disinfettate e sanificate

Inoltre abbiamo apportato ulteriori piccoli cambiamenti per proteggere meglio i nostri pazienti e noi stessi.

Per esempio:

-troverà il gel per disinfettare le mani che Le chiederemo di usare sia al suo ingresso che dopo il contatto con le superfici
- in sala d’attesa non sono attualmente disponibili riviste e giochi per i bambini, in quanto questi oggetti sono più difficili da pulire e disinfettare
- la reception è isolata con schermi in plexiglass
- gli appuntamenti vengono gestiti in maniera tale da assicurare la distanza sociale di sicurezza tra i pazienti ed adeguati tempi di sanificazione degli ambienti. Questo può implicare che potremo offrire minori opzioni per scegliere il suo appuntamento, a fronte però di un notevole aumento della sicurezza
-è previsto un maggior intervallo tra un paziente e l’altro, per ridurre i tempi d’attesa ed evitare la sovrapposizione di più pazienti nell’area reception

La ringraziamo per la Sua fiducia e non vediamo l’ora di darLe il benvenuto nel nostro Studio!

Share: